Ferrata delle Trincee Bec de Mesdì,2727 m
 Visualizza con Google Map
SCHEDA
Difficoltà:Particolarmente Difficile
Punto di Partenza:Lago di Fedaia, 2053 m(oppure si può salire da Arabba in funivia)
Punto di appoggio:Rif. Ettore Castiglioni alla Marmolada, 2054 m
Dislivello ▲ 700 m
Tempo ▲ Lago di Fedaia - Bec de Mesdì ca. ore 3
Tempo ▼ Bec de Mesdì - M. Mesola - Lago di Fedaia ca. ore 3
Tempo percor.za via ferrata: ca. 1,30 ore
Indicazioni: Prudenza in caso di ghiaccio ! Assolutamente necessaria una torcia elettrica!
Salita
Dal Lago di Fedaia, 2053 m, sul sentiero n. 698 per la Porta Vescovo, 2478 m (stazione della funivia) in direzione E fino all'inizio della ferrata. Da lì per una ripida salita rocciosa, assicurata solo con una corda metallica, alla cresta. Seguendo quest'ultima, le corde metalliche e alla fine attraverso un ponte sospeso si raggiunge il punto più alto del Crepes de Padon, e cioè il Bec de Mesdì, 2727 m. Qui troviamo molte postazioni della prima guerra mondiale.
Discesa
Per la cresta rocciosa che precipita a valle verso E e che in parte è attrezzata al M. Mesola, 2642 m, e al Biv. Bontadini, 2550 m, fino al Passo Padon, 2400 m (trincee postazioni e gallerie). Da lì si scende verso S e arrivati ad un bivio, 2244 m, ci si dirige a dx per tornare al punto di partenza seguendo il sentiero n. 699.