Sentiero Campanili del Latemar Cimon del Latemar, 2846 m
 Visualizza con Google Map

La via ferrata presenta poche difficoltà tecniche ed è un sentiero panoramico molto ben attrezzato. Usufruendo della seggiovia che da Obereggen porta a quota 2150 m, seguendo poi il sentiero n. 18 attraverso la Forcella dei Camosci, 2590 m, e poi il sentiero n. 516 si arriva alla ferrata in più breve tempo.
SCHEDA
Difficoltà:Facile
Punto di Partenza:Obereggen, 1552 m, oppure Passo Pampeago, 1996 m
Punto di appoggio:Rif. Torre di Pisa, 2691 m
Dislivello ▲ 900 m
Tempo ▲ Passo Pampeago - Cimon del Latemar (diamantiditurm), ca. ore 4,30
Tempo ▼ Cimon del Latemar - Cima del Forcellone - Passo Pampeago, ca. ore 3
Tempo percor.za via ferrata: ca. ore 1,30
Salita
Dal Passo Pampeago, 1996 m (Maierl-Alm, 2037 m), raggiungibile in macchina o a piedi da Obereggen oppure da Pampeago, 1757 m,nella Val di Stava, si percorre il segnavie ripido fino al Rif. Torre di Pisa, 2691 m. Si segue poi il sentiero n. 516, si passa il Forcellone, 2582 m, e la Forcella dei Campanili, 2600 m, si raggiunge l'accesso alla via ferrata. Ora si segue il sentiero n. 511 lungo la corda metallica fino alla vetta del Cimon del Latemar, 2846 m
Discesa
Dalla vetta si ritorna sul sentiero n. 511 e più oltre si continua verso O al Biv. Mario Rigatti, 2620 m, sulla Forcella Grande del Latemar. Qui si volge a dx. per il sentiero n. 18 e si ritorna alla Forcella dei Camosci, 2590 m Si può ora prendere il sentiero di salita n. 516 per arrivare al punto di partenza oppure si attraversa la Forcella dei Camosci, sentiero n.18, per arrivare al sentiero n. 22 sul quale si ritorna al Passo Pampeago, 1996 m
Note
Nonostante la sua bellezza il Gruppo del Latemar non è molto frequentato